Homepage » Carte e libri: i fondi » Fondo Arnoldo Mondadori Editore (AME)

L’archivio storico Arnoldo Mondadori Editore (AME) ha attualmente una consistenza complessiva di oltre 2.300 buste, con oltre 5.000 unità archivistiche già schedate e consultabili.
Nel tempo la documentazione che dalla casa editrice è pervenuta in Fondazione ha seguito un percorso legato alla rilevanza dei singoli versamenti, che non sempre si è inserito in una visione organica della produzione documentaria dell’azienda.
L’analisi diacronica delle singole unità organizzative aziendali, condotta in parallelo allo studio della documentazione da esse versata, ha portato all’individuazione di aree relative a funzioni aziendali persistenti nel tempo, alle quali ricondurre la documentazione già depositata dalle singole strutture e quella che sarà versata nei prossimi anni.
Un ulteriore supporto in questa direzione è venuto dagli esiti di un’attività di analisi dei flussi documentali della Divisione libri, realizzata dalla Fondazione per la casa editrice e conclusa all’inizio del 2002 con la collaborazione degli uffici e delle redazioni, attività che ha permesso di approfondire ulteriormente la riflessione sulla produzione documentaria dell’azienda editoriale.
Inoltre, anche se la Fondazione si propone come obiettivo la salvaguardia della documentazione legata alla filiera del libro, si è ritenuto opportuno creare un’apposita area Editoriale periodici, giustificata dall’esigenza di conservare materiali versati dalla casa editrice in momenti diversi.

Gli archivi sono dichiarati di notevole interesse storico dalla Soprintendenza archivistica per la Lombardia.

ll fondo si compone nel suo complesso di quasi 2.300 buste con documentazione tra il 1906 e il 1999. Le aree in cui sono state ripartite le diverse serie sono:

  1. Fondatori e editori (190 buste, 1906-1976)
  2. Presidente e amministratore delegato (137 buste, 1913-1999)
  3. Amministrazione e finanza (34 buste, 70 registri, 1912-1999)
  4. Società controllate e collegate (20 buste, 1979-1999)
  5. Personale (in attesa di versamenti)
  6. Editoriale libri (1.480 buste, 1907-1999)
  7. Editoriale periodici (254 buste, 1930-1984)
  8. Quotidiani e televisioni (8 buste, 1980-1989)
  9. Produzione e tecnica (543 tavole, 1933-1935)
  10. Commerciale e marketing (6 buste, 1974-1999)
  11. Comunicazione e relazioni esterne (139 buste, 1923-1999)

1. Area Fondatori e editori

  • Arnoldo Mondadori 1906-1974, bb. 149

    La sezione è organizzata in due serie, Carteggio e Miscellanea. La serie Carteggio è composta da 993 fascicoli conservati in 111 buste e intestati ai corrispondenti. In prevalenza, si tratta degli autori che hanno avuto rapporti con l’editore o con i suoi più vicini collaboratori, nonché di consulenti, traduttori, curatori, editori, giornalisti, agenti o critici letterari o, ancora, di importanti personalità del mondo della politica, di associazioni, enti o altri soggetti privati che interagivano con la casa editrice. Alcuni fascicoli sono invece riferiti a singoli progetti editoriali. Fra le tipologie di documenti presenti – oltre alle lettere autografe, delle quali il fondo è particolarmente ricco – vi sono veline dattiloscritte, telegrammi, comunicazioni interne all’azienda, spesso con annotazioni manoscritte, relazioni, verbali, appunti. La serie Miscellanea si compone di 197 fascicoli in 38 buste, al cui interno troviamo tra l’altro i documenti della casa editrice durante il periodo della Repubblica sociale italiana, la corrispondenza di Arnoldo Mondadori dalla Svizzera (1943-1945), le carte relative all’esperienza dei Consigli di gestione, nonché quelle sull’attività editoriale nell’Africa orientale italiana.

Strumenti di corredo: inventario su supporto informatico e motore di ricerca on line per la serie Carteggio; inventario dattiloscritto per la serie Miscellanea.

  • Alberto Mondadori 1922-1976, bb. 41

    Anche questa sezione è suddivisa nelle serie Carteggio e Miscellanea. Il Carteggio si compone di 464 fascicoli conservati in 39 buste, con carte che vanno dal 1922 al 1976. Fra i documenti troviamo lettere, minute, comunicazioni interne aziendali, contratti, verbali, relazioni, articoli che documentano prevalentemente l’attività svolta da Alberto nella casa editrice paterna (presenti, inoltre, occasionalmente, alcune carte relative all’attività di Alberto al Saggiatore). Emergono i diversi ruoli ricoperti nella programmazione, nella produzione e in parte anche nella promozione di una cospicua parte di titoli editi. Le carte testimoniano altresì i rapporti di Alberto Mondadori con alcuni tra i principali intellettuali dell’epoca. La serie Miscellanea copre l’arco cronologico 1940-1965 e ha una consistenza di 2 buste contenenti 11 fascicoli. Si tratta di documentazione eterogenea (originali di lettere manoscritte o dattiloscritte, veline dattiloscritte, telegrammi, verbali, memoriali, scritture private, appunti, ritagli stampa), organizzata in fascicoli per “pratica” (per esempio “Tempo”, “Partito socialista italiano”, “Canto d’ira e d’amore per l’Ungheria” ecc.).

Strumenti di corredo: inventario su supporto informatico e motore di ricerca on line per la serie Carteggio; inventario dattiloscritto per la serie Miscellanea.

2. Area Presidente e amministratore delegato

  • Presidenza – Giorgio Mondadori 1963-1977, bb. 40
    La sezione raccoglie le carte prodotte da Giorgio Mondadori negli anni in cui ricopre la carica di presidente della casa editrice. I 194 fascicoli che la compongono sono stati organizzati nelle due serie, Gestione Gruppo e Pubbliche Relazioni.
    Gestione Gruppo, la serie maggiormente consistente, documenta i rapporti tra la Presidenza e le diverse Aree aziendali alle quali fanno riferimento le singole unità organizzative. La documentazione qui raccolta è in prevalenza costituita da comunicazioni aziendali, verbali e relazioni.
    La seconda serie, Pubbliche Relazioni è organizzata nelle tre sottoserie Associazioni, enti, istituzioni, privati; Autori; Gestione spese. I 59 fascicoli che la compongono danno conto della fitta rete di relazioni della Presidenza Giorgio Mondadori. Si tratta principalmente di corrispondenza, costituita da telegrammi e lettere in originale inviate a Giorgio Mondadori, minute delle lettere in uscita (veline dattiloscritte), lettere in copia inviate ad altri funzionari della casa editrice e da questi alla Presidenza per conoscenza.

Strumenti di corredo: inventario su supporto informatico (applicativo Sesamo della Regione Lombardia).

  • Vicepresidenza – Direzione sviluppo periodici 1971-1982, bb. 6 di 14

    Si tratta di una sezione parzialmente ordinata, in quanto acquisita in più versamenti, sul primo dei quali, composto da 6 buste, è stato effettuato un intervento di riordino. La documentazione è organizzata in 21 fascicoli intitolati a corrispondenti o a progetti. Si tratta di corrispondenza prodotta dalla vicepresidenza di Mario Formenton a partire dal 1971. I fascicoli contengono lettere, veline dattiloscritte, comunicazioni interne, relazioni, resoconti, dispense, promemoria, appunti relativi a progetti e iniziative editoriali, sondaggi.

Strumenti di corredo: elenco dei fascicoli su supporto informatico.

  • Direzione Sergio Polillo 1955-1980, bb. 6 di 36

    Si tratta di una sezione parzialmente ordinata che si compone di 36 buste. La documentazione della parte riordinata (bb. 6) è organizzata in un’unica serie Carteggio: i fascicoli sono intestati principalmente ai diversi uffici/divisioni AME (p. es. Direzione propaganda, Auguri Mondadori ecc.) o alle associazioni “esterne” (p. es. AIE). Si tratta di comunicazioni interne di Sergio Polillo, in funzione dei diversi ruoli che in quegli anni ricopre nella casa editrice, o a lui dirette, sulle quali sono spesso riportate sue annotazioni; abbiamo inoltre la corrispondenza con “esterni” indirizzata a Polillo o ad altri dirigenti degli uffici cui sono intitolati i fascicoli.

Strumenti di corredo: elenco dei fascicoli su supporto informatico.

  • Sede Verona bb. 3, 1913-1958

    La sezione è costituita da 31 fascicoli raccolti in 3 buste di documentazione prodotta nell’arco cronologico 1913-1958, relativa alla sede Mondadori di Verona, in gran parte attinente le vicende interne della sede veronese e i rapporti con la sede di Milano nel periodo bellico (1943-1944). La tipologia è eterogenea: vi si trovano atti costitutivi, statuti, verbali, relazioni, contratti, corrispondenza, comunicazioni interne, fotografie.

Strumenti di corredo: elenco dei fascicoli su supporto informatico.

  • Sezioni non ordinate, 114 buste

    Si tratta di documentazione acquisita in più versamenti a partire dagli anni Ottanta. Sono qui conservate le carte di diversi organi direttivi della Arnoldo Mondadori Editore, a partire da un primo importante nucleo di documentazione prodotto nell’immediato dopoguerra e denominato “Commissario straordinario”, appartenente al periodo in cui la casa editrice era sottoposta a regime commissariale.

  • Commissario straordinario (bb. 2, 1944-1948)
  • Presidenza (bb. 11, 1969-1991)
  • Vicepresidenza Mario Formenton (b. 1, 1973-1988)
  • Vicepresidenza – Direzione sviluppo periodici (bb. 8 di 14, 1971-1982)
  • Leonardo Mondadori (b. 1, 1981-1984)
  • Amministratore delegato (bb. 19, 1964-1992)
  • Direzione generale – area Cartiere (b. 1, 1980-1999)
  • Direzione Sergio Polillo (bb. 30 di 36, 1955-1985)
  • Segreteria generale (bb. 7, 1977-1982)
  • Direzione commerciale (b. 1, 1985-1988)
  • Area Libri (b. 1, 1985-1991)

3. Amministrazione e finanza

  • Direzione generale per la finanza e l’amministrazione – Massimo Colombo 1973-1981, b. 1

    La sezione è costituita da un’unica busta che contiene 15 fascicoli. La documentazione, prodotta tra il 1973 e il 1981, è relativa al progetto di ampliamento della cartiera di Ascoli. Si tratta di corrispondenza, progetti, relazioni tecniche, direttive, valutazioni economiche e piani finanziari.

Strumenti di corredo: elenco dei fascicoli su supporto informatico.

  • Libri e registri delle scritture sociali e contabili 1917-1991, 70 registri

    In questa sezione è conservata documentazione dell’AME e della Mondadori Western Publishing Spa dal 1917 al 1991. Si tratta dei libri e registri delle scritture sociali e contabili: verbali del Consiglio di amministrazione, libri presenze, verbali delle assemblee degli obbligazionisti, verbali del comitato direttivo, verbali del comitato esecutivo, libri verbali dei sindaci, libri dei soci, libri revisioni contabili, libro paga, libri mastri, libri inventari.

Strumenti di corredo: elenco dei libri e dei registri su supporto informatico.

  • Amministrativo 1912-1999, bb. 6 di 22

    Si tratta di una sezione parzialmente ordinata che è stata acquisita in più versamenti. La documentazione amministrativa raccolta nelle 6 buste riordinate è suddivisa in AME (bb. 3) e Altre società (bb. 2+1). La documentazione della prima parte è costituita da relazioni, verbali, organigrammi, comunicati stampa, scritture sociali, atti notarili, atti amministrativi. La seconda parte, Altre società, comprende corrispondenza, relazioni, scritture private, verbali, contratti.

Strumenti di corredo: elenco dei fascicoli su supporto informatico.

  • Sezioni non ordinate, 27 buste

    Completano l’area 27 buste a oggi non inventariate, acquisite in più versamenti. Si tratta di documentazione eterogenea prodotta da diversi organismi aziendali. In particolare si segnala la presenza di 5 buste (1969-1988) contenenti documentazione prodotta da Giambattista Lavizzari, che ha ricoperto diversi incarichi nel Gruppo AME. Le buste contengono scritture sociali, verbali di assemblea, verbali del consiglio, atti notarili, planimetrie, dichiarazioni fiscali, corrispondenza relativa a società del Gruppo.
    • Amministrativo (bb. 16 di 22)
    • AME (bb. 4, 1960-1989)
    • Servizio organizzazione (bb. 2, 1969-1979)
    • Gruppo Mondadori (bb. 5, 1969-1988)

4. Società controllate e collegate

  • Sezioni non ordinate, 20 buste

    L’area, che ha una consistenza di 20 buste, raccoglie documentazione a oggi non inventariata, prodotta negli anni Ottanta-Novanta da società controllate o collegate AME. Il nucleo più consistente è costituito dalle 16 buste di documentazione prodotta dalla Serra e Riva Srl. Le buste contengono corrispondenza clienti e fornitori, documentazione bancaria, recensioni e rassegna stampa, materiali iconografici.
    • Serra e Riva (bb. 16, 1979-1989)
    • Edizioni di Comunità (b. 1, 1982-1988)
    • Leonardo editore (bb. 3, 1990-1999)

5. Area Personale

Non è ancora stata acquisita documentazione di questa area.

6. Area Editoriale libri

  • Segreteria editoriale estero 1926-1989, bb. 375 di 430

    La sezione raccoglie la documentazione prodotta dalla Segreteria editoriale estero (SEE) tra il 1926 e il 1989. La SEE negli anni si è occupata della gestione della complessa rete di relazioni con gli agenti all’estero e con le case editrici, della richiesta dei testi e delle opzioni sulle opere straniere, della cura dei rapporti con le agenzie di vendita dei diritti stranieri in Italia (Ali ecc.), dell’elaborazione delle proposte di contratto sulla base delle indicazioni della proprietà letteraria oltre ovviamente a seguire tutta la fase “giudicante” delle opere testimoniata proprio dai pareri di lettura.
    La sezione è suddivisa in più partizioni tutte accomunate dalla costante presenza di una tipologia documentaria molto particolare: i pareri di lettura, che ben testimoniano il ruolo svolto dagli editori come mediatori tra autori e pubblico.
    I dati disponibili relativi alle serie per le quali è stato realizzato l’inventario informatico ci confermano l’estrema rilevanza per la storia della cultura di queste carte. Nel complesso le serie inventariate informaticamente conservano oltre 12.000 fascicoli intestati a più di 7.000 autori con ca. 25.000 pareri di lettura redatti da un pool di quasi 900 lettori diversi. Le partizioni a oggi riordinate e per le quali è disponibile un’inventariazione su supporto informatico sono:

1. SEE – Pareri di lettura, bb. 14 (fascc. 2482), 1927-1951
2. SEE – Autori parte AB, bb. 83 (fascc. 1503), 1926-1980
3. SEE – Autori parte C, bb. 81 (fascc. 824), 1947-1987
4. SEE – Giudizi dei lettori, bb. 175 (fascc. 10.157, 1947-1985)

Le serie per le quali sono disponibili strumenti di corredo cartacei (bb. 29) sono:

  • SEE Autori – Carteggio (1956-1978), bb. 13 [schede manoscritte]
  • SEE Agenti letterari (1975), bb. 7 [schede mss.]
  • SEE Gialli Polizieschi – carteggio (1963-1974), b. 1 [schede mss.]
  • SEE Il Saggiatore – carteggio (1969-1984), bb. 8 [schede mss.]

Strumenti di corredo: inventari su supporto informatico (applicativo Sesamo della Regione Lombardia) e progetto Le livre de l’hospitalité

  • Proprietà letteraria/Ufficio contratti editoriali (Walt Disney), 1934-1974, bb. 3

    La sezione raccoglie documentazione prodotta dall’Ufficio Contratti Editoriali/Proprietà Letteraria. Le carte, raccolte in 69 fascicoli, forniscono testimonianza dei rapporti intercorsi tra la Mondadori e la Walt Disney. Sono qui conservati gli originali di molti contratti e la corrispondenza attestante le fasi precedenti la stipulazione degli accordi e la successiva gestione dei diritti di pubblicazione, in Italia e all’estero, delle opere acquisite.

Strumenti di corredo: inventario su supporto informatico (applicativo Sesamo della Regione Lombardia).

  • Direzione letteraria. Vittorio Sereni 1952-1982, bb. 55

    La documentazione è composta da 1.129 fascicoli conservati in 55 buste, con carte dal 1952 al 1982. Copre l’intero periodo della Direzione letteraria e quello della prima fase di consulenza di Vittorio Sereni presso la Mondadori; si rileva una maggiore consistenza di carte prodotte negli anni Settanta. La sezione è composta da diverse tipologie documentali: lettere e minute manoscritte e dattiloscritte, telegrammi, cartoline illustrate, relazioni con annotazioni, comunicazioni interne, moduli aziendali, copie di contratti, appunti, ritagli stampa, opuscoli, fotografie.
    Le carte qui conservate sono state prodotte da Sereni nello svolgimento degli incarichi, dapprima di direttore letterario, poi di consulente editoriale.
    La documentazione è stata organizzata nelle serie: 1. Politiche editoriali, 2. Rapporti letterari e contrattuali, 3. Valutazione opere.

Strumenti di corredo: inventario su supporto informatico (applicativo Sesamo della Regione Lombardia).
Vai al QB light su Vittorio Sereni

  • Segreteria editoriale autori italiani 1907-1991, bb. 114 di 179

    La parte ordinata della Segreteria editoriale autori italiani è costituita da 687 fascicoli in 114 buste che contengono la documentazione proveniente dalla Segreteria editoriale, a coprire l’arco cronologico 1907-1985, inerente i rapporti tra la Direzione letteraria e gli scrittori italiani. Una prima partizione, costituita dalla serie Carteggio, è suddivisa in 506 fascicoli in ordine alfabetico per autore. Si tratta di giudizi critici, lettere manoscritte e dattiloscritte, pareri di lettura, proposte di varianti ai testi, moduli aziendali, relazioni e progetti. Segue una seconda parte, Manoscritti, composta da documentazione acquisita in più versamenti e proveniente da sedi diverse. Alcune di queste carte, insieme al carteggio di Arnoldo Mondadori, hanno costituito il primo nucleo documentario accolto dall’archivio storico della Fondazione. Le altre componenti provengono invece da diversi uffici dell’ame (Ufficio contratti, Narrativa italiana, Redazione ame). Al momento solo parte della documentazione è stata riordinata. I materiali già riordinati sono costituiti da manoscritti, dattiloscritti, bozze con varianti originali autografe e sono stati organizzati in: Biblioteca Arnoldo Mondadori (1907-1970, buste 20); Ufficio contratti (1907-1979, buste 22); Narrativa italiana (1974-1985, buste 17); Manoscritti (1910-1980, buste 3). La documentazione è raccolta in fascicoli per autore.

Strumenti di corredo: per la serie Carteggio sono disponibili un inventario su supporto informatico e il motore di ricerca on line. La parte Manoscritti dispone di un elenco dei fascicoli su supporto informatico.

  • Direzione area editoriale (Marco Polillo) 1969-1990, bb. 3 di 28

    La sezione è riordinata solo in parte: si tratta di 56 fascicoli conservati in 3 buste contenenti comunicazioni interne, corrispondenza della Segreteria generale editoriale (in particolare Marco Forti e Giorgio Franchi) e della Direzione area editoriale (in particolare Sergio Polillo) con autori o altri destinatari.

Strumenti di corredo: elenco dei fascicoli su supporto informatico.

  • Direzione generale area educazione 1977-1981, bb. 4

    Le carte conservate in questa sezione sono organizzate in fascicoli per collana ordinati cronologicamente. Si tratta prevalentemente di ricerche di mercato, statistiche e progetti per nuove collane Mondadori, corrispondenza e comunicazioni interne di Franco Migiarra, direttore dell’Area educazione e grandi opere sino al 1985.

Strumenti di corredo: elenco dei fascicoli su supporto informatico.

  • Divisione grandi opere 1969-1980, bb. 4 di 5

    Sono state ordinate quattro delle cinque buste che compongono la sezione, pervenute con un primo versamento: la documentazione è stata organizzata in 27 fascicoli intestati alle singole opere, in ordine alfabetico. Si tratta di corrispondenza, comunicazioni interne, moduli aziendali, preventivi, consuntivi, progetti, stime economiche, giudizi di lettura, dattiloscritti, prodotti dall’ufficio diretto da Orlando Bernardi, direttore della Divisione sino al 1983.

Strumenti di corredo: elenco dei fascicoli su supporto informatico.

  • Sezioni non ordinate

    La consistenza della documentazione a oggi non inventariata è pari a 920 buste (il dato comprende anche le parti non ordinate delle sezioni parzialmente ordinate). Si tratta di materiali acquisiti in più versamenti effettuati da diversi uffici appartenenti all’area editoriale.
    • Direzione area editoriale (Marco Polillo) (bb. 25 di 28)
    • Divisione AME (Marco Polillo) (b. 1, 1976-1982)
    • Direzione editoriale (Sergio Morando) (bb. 23, 1970-1982)
    • Segreteria generale editoriale (bb. 4, 1967-1976)
    • Segreteria editoriale estero (bb. 55 di 430, 1960-1989)
    • Servizio contratti editoriali (bb. 4, 1968-1981)
    • Segreteria editoriale autori italiani (bb. 65 di 179, 1907-1991)
    • Direzione editoriale (bb. 4, 1984-1988)
    • Direzione generale area libri (Leonardo Mondadori, Marco Polillo) (bb. 13, 1980-1999)
    • Segreteria letteraria (Marco Forti) (bb. 2, 1972-1988)
    • Redazione classici (bb. 56, 1957-1990)
    • Redazione classici italiani (bb. 7, 1939-1951)
    • Redazione narrativa straniera (Omnibus) e Ufficio contabilità autori (bb. 10, 1950-1992)
    • Varie (bb. 7, 1950-1971 e s.d.)
    • Redazione non fiction (bb. 33, 1970-1979)
    • Redazione Oscar (bb. 42, 1972-2000)
    • Oscar libri periodici (bb. 27, 1978-1999)
    • Oscar narrativa (bb. 52, 1978-2001)
    • Linea editoriale saggistica (bb. 81, 1968-1999)
    • Mondadori international: direzione generale (b. 1, 1976-1979)
    • Gruppo creazioni editoriali (bb. 5, 1965-1980)
    • Direzione editoriale libri illustrati (bb. 2, 1983-1987)
    • Redazione libri illustrati (bb. 10, 1976-1991)
    • Area ragazzi e tempo libero (Fabio Formenton) (b. 1, 1982-1985)
    • Ufficio contratti, Divisione ragazzi Verona (bb. 115, 1959-1992)
    • Area divisione educazione (b. 1, 1981-1984)
    • Divisione grandi opere (b. 1 di 5, 1969-1980)
    • Redazione Istituto editoriale internazionale (Isedi) (bb. 80, 1970-1980)
    • Direzione editoriale edizioni scientifiche e tecniche (Enciclopedia della scienza e della tecnica – Est) (bb. 195, 1956-1989)

7. Area Editoriale periodici

  • “Albi del Falco”, “Superalbi del Falco”, “Batman”, “Classici dell’audacia” e “Albi della rosa” 1954-1970, bb. 160 e 16 cartellette

    Si tratta di documentazione prodotta dalla Divisione periodici-ragazzi tra il 1954 e 1970, periodo in cui si sono succeduti alla direzione Mario Gentilini e Enrico Bagnoli.
    La sezione è costituita quasi interamente da documentazione di carattere redazionale, soprattutto di materiali preparatori utilizzati per la lavorazione e creazione del fumetto.
    Oltre alla parte editoriale sono presenti documenti relativi all’attività amministrativa e riferibili all’acquisizione dei diritti per la pubblicazione delle storie e borderò (che illustrano i costi sostenuti dalla casa editrice per la pubblicazione dei fumetti). La documentazione è stata organizzata in una partizione Amministrativa (che prevede Acquisizione diritti di pubblicazione; Trasferte; Borderò), una parte Editoriale/redazionale (Tavole originali fumetti; “Albi del Falco – Nembo Kid” / “Superman”; “Superalbo Nembo Kid” / “Batman Nembo Kid”; “Batman”; “Classici dell’audacia”; “Albi della rosa”) e una parte relativa alle Iniziative promozionali.

Strumenti di corredo: inventario su supporto informatico (applicativo Sesamo della Regione Lombardia).

  • Sezioni non ordinate, 78 buste

    Completano questa area 78 buste attualmente non inventariate. Il nucleo più consistente è costituito dai materiali relativi al periodico “Bolero”. Si tratta di 75 scatole nelle quali sono conservati menabò e materiali fotografici (positivi, negativi, provini a contatto) utilizzati per la lavorazione della rivista. La sezione dispone di un elenco di consistenza su supporto informatico. L’area comprende inoltre due buste, con estremi cronologici 1938-1943, di documentazione relativa ai rapporti tra la casa editrice Mondadori e il Ministero della cultura popolare su questioni attinenti la gestione del periodico “Tempo” (“settimanale di politica, informazione, letteratura e arte” diretto da Alberto Mondadori tra il 1939 e il 1943).
    • Direzione generale periodici (b. 1, 1981-1984)
    • “Tempo” (bb. 2, 1938-1943)
    • “Bolero” (Divisione periodici popolari) (scatole 75, 1950-1977)

8. Area Quotidiani e televisioni

  • Sezioni non ordinate, 8 buste

    Attualmente l’area comprende un’unica sezione composta da 8 buste di materiali non inventariati. Si tratta di documentazione del periodo 1980-1989 relativa alla gestione del quotidiano “la Repubblica”. Comprende corrispondenza, comunicazioni interne, relazioni, appunti, ritagli stampa, fotografie. Il nucleo principale della documentazione è stato prodotto da Piero Ottone, in quegli anni alla Direzione generale quotidiani e televisione della Mondadori.
    • “la Repubblica” (bb. 8, 1980-1989)

9. Area Produzione e tecnica

  • Ufficio iconografico 1933-1935, fascc. 56

L’area conserva al momento un’unica sezione inventariata, composta da 56 fascicoli. Si tratta dei disegni originali delle copertine e illustrazioni delle seguenti collane: “Il Romanzo dei ragazzi”, “I Romanzi dell’audacia”, “I Romanzi dell’800”, “Il Romanzo moderno Mondadori” e “Varia libri per ragazzi”, pubblicate dalla casa editrice Mondadori tra il 1933 e il 1935. Le tavole firmate sono attribuibili a Aleardo Terzi, Bruno Angoletta, Giuseppe Casolaro, Vittorio Accornero, Pio Pullini.

Strumenti di corredo: inventario su supporto informatico (applicativo Sesamo della Regione Lombardia).
Vai al QB light sulle Collane illustrate

10. Area Commerciale e marketing

  • Sezioni non ordinate, 6 buste
    L’area conserva attualmente documentazione non inventariata. Si tratta di cinque buste prodotte dal Marketing Manager Libri AME e Illustrati, contenenti corrispondenza, comunicazioni interne, progetti, relazioni relative alle attività seguite dall’ufficio negli anni Ottanta-Novanta. È inoltre presente una busta di documentazione acquisita dall’ufficio Servizi ricerche di mercato, con documentazione prodotta tra il 1974 e il 1976.
    • Settore libri/Direzione libri (bb. 5, 1980-1999)
    • Amministratore delegato (b. 1, 1974-1976)

11. Area Comunicazione e relazioni esterne

  • Ufficio stampa e relazioni esterne (Guido Lopez) 1945-1957, b. 1

    Si tratta di una piccola sezione donata alla Fondazione da Guido Lopez, che l’ha raccolta durante gli anni in cui ha fatto parte e poi diretto l’Ufficio stampa Mondadori. Comprende documenti prodotti da tale ufficio tra il 1945 e il 1957 ed è stata riordinata secondo le seguenti tipologie documentarie: Comunicati stampa, Periodici, Materiale promozionale.

Strumenti di corredo: inventario su supporto informatico (applicativo Sesamo della Regione Lombardia).
Vai al QB su Guido Lopez

  • Premio Senatore Borletti 1940-1944, b. 1

    Raccolta in un’unica busta, è qui conservata la documentazione relativa al Premio Borletti, indetto dalla casa editrice Mondadori nel 1941, in memoria di Senatore Borletti, presidente della società dal 1921 fino al 1939, anno della sua scomparsa. Esso prevedeva i seguenti concorsi: “per la migliore opera monografica che tratti argomenti di storia dell’arte”, “per la migliore monografia o biografia di argomento storico”, “per il miglior saggio su importante argomento di carattere economico-sociale”. Il nucleo più consistente è costituito da corrispondenza relativa all’istituzione e organizzazione dei concorsi (principalmente tra la casa editrice ed enti o autori: lettere e minute manoscritte e dattiloscritte), bandi a stampa, relazioni, comunicati alla stampa, giudizi sulle opere.

Strumenti di corredo: elenco dei fascicoli su supporto informatico.

  • Accademia Mondadori 1923-1933, bb. 11

    La storia dell’Accademia Mondadori ha inizio nel 1923, quando venne istituito un premio “per la giovine letteratura” da assegnare ad anni alterni a un’opera inedita di narrativa, suddiviso l’anno successivo tra un’opera di poesia e una di varia cultura. Fecero parte del collegio giudicante, oltre agli autori mondadoriani in quel momento più affermati (Beltramelli, Borgese, Brocchi, Gatti, Panzini, Pastonchi), altre notevoli personalità della cultura fra cui Croce, Di Giacomo, Ferdinando Martini, Dario Niccodemi, Ojetti, Pirandello. Nel 1924, con l’approvazione di uno statuto in base al quale si costituisce il Consiglio nazionale per i premi nazionali Mondadori, il collegio giudicante, unitamente ai due fondatori Arnoldo Mondadori e Senatore Borletti, che ne è il finanziatore, si trasforma in Accademia. L’istituto cessa l’attività nel 1933. La sezione è costituita da diverse tipologie di documentazione (1923-1933). Oltre allo statuto, al regolamento e ai verbali di assemblea dell’Accademia, vi si trova la documentazione attinente lo svolgimento dei concorsi: materiali di carattere promozionale (inviti agli autori, comunicati stampa, bandi di concorso), elenchi delle opere e dei partecipanti, relazioni sulle opere concorrenti e, per ciò che concerne la corrispondenza, lettere e minute manoscritte e dattiloscritte, telegrammi.

Strumenti di corredo: elenco dei fascicoli su supporto informatico.

  • Sezioni non ordinate, 126 buste

    Delle 126 buste di materiali al momento non inventariati che completano l’area, il nucleo maggiormente consistente (103 buste) proviene dalla sede di Roma della casa editrice. La documentazione, prodotta dall’Ufficio stampa della sede romana negli anni Ottanta-Novanta, è raccolta in cartelline di lavorazione ordinate per autore/opera, contenenti principalmente recensioni e rassegna stampa. Vi si trova anche altra documentazione relativa all’attività dell’ufficio: corrispondenza con l’Ufficio stampa Roma relativa all’organizzazione di conferenze stampa e altre iniziative per gli autori, schede di promozione dei libri, materiale promozionale (pieghevoli a stampa), corrispondenza con autori, elenchi nominativi e indirizzi dei giornalisti per l’invio di copie staffetta, appunti relativi a programmi di lavoro, comunicati stampa; comunicazioni interne in prevalenza con l’Ufficio relazioni esterne della sede di Segrate, materiali fotografici. Un nucleo consistente di documentazione è costituita da materiali audio (bobine, audiocassette).
    • Direzione rapporti esterni (bb. 3, 1971-1984)
    • Direzione relazioni esterne (bb. 17, 1980-1999)
    • Direzione comunicazioni ed eventi (bb. 2, 1996-1998)
    • Ufficio eventi (b. 1, 1989)
    • AME Roma Premi letterari (bb. 103, 1980-1999)
  • Stampa
  • A A
  • La nostra fan page