FAAM | Via Riccione 8, 20156 Milano | 02 39273061 | info@fondazionemondadori.it

Premio POP – Premio Opera Prima

Il Premio POP – Premio Opera Prima nasce nel 2016 da un’idea di Benedetta Centovalli: mettere a confronto (quasi) esordienti nel mondo editoriale con scrittori esordienti del panorama italiano contemporaneo.
L’iniziativa didattica vuole tracciare una mappa delle tendenze della narrativa di oggi, affinando le capacità critiche di chi diventerà professionista del settore librario: i 26 studenti sono infatti i giurati del premio e analizzano ogni libro in aula, confrontandosi con passione.
I titoli vengono letti e valutati in base a 3 criteri: stile, qualità della storia e capacità di raccontare il proprio tempo, oltre naturalmente alla cura editoriale del volume.
La selezione di finalisti viene poi votata anche dagli alumni delle passate edizioni del Master, e dai librai indipendenti milanesi.
Per ulteriori informazioni: premioperaprima@gmail.com.


Edizione 2016

La prima edizione del Premio, svoltasi durante la XIV edizione del Master, ha visto la cinquina di finalisti composta da:

  • Gabriele Di Fronzo, Il grande animale, Nottetempo
  • Fabio Massimo Franceschelli, Italia, Del Vecchio Editore
  • Carlo Loforti, Appalermo, appalermo!, Baldini & Castoldi
  • Cristian Mannu, Maria di Ísili, Giunti
  • Gesuino Némus, La teologia del cinghiale, Elliot Edizioni

Con gli studenti, hanno votato i librai indipendenti di tutta Italia, con preferenza per Milano.

Mercoledì 29 giugno, si è tenuta presso il Laboratorio Formentini per l’editoria la serata di proclamazione. Ad aggiudicarsi la prima edizione del premio è stato Gesuino Némus con La teologia del cinghiale (Elliot Edizioni).
Un riconoscimento speciale alla cura editoriale è stato assegnato a Italia di Fabio Massimo Franceschelli (Del Vecchio Editore).


Edizione 2017

Nella seconda edizione del Premio, svoltasi durante la XV edizione del Master in Editoria, i finalisti sono stati sei, con un ex aequo:

  • Arturo Belluardo, Minchia di mare, Elliot Edizioni
  • Luca Bernardi, Medusa, tunuè
  • Valerio Callieri, Teorema dell’incompletezza, Feltrinelli
  • Walter Comoglio, La sera che ho deciso di bloccare la strada, Gorilla Sapiens Edizioni
  • Roberto Livi, La terra si muove, Marcos y Marcos
  • Marta Zura-Puntaroni, Grande Era Onirica, minimum fax

I voti degli studenti del Master e di 5 librai indipendenti di Milano hanno proclamato vincitore Walter Comoglio con la raccolta di racconti La sera che ho deciso di bloccare la strada (Gorilla Sapiens Edizioni).
Un riconoscimento speciale alla cura editoriale è stato assegnato aMedusa di Luca Bernardi (tunuè).

La serata di proclamazione si è tenuta mercoledì 28 giugno presso il Laboratorio Formentini per l’editoria.


Edizione 2018

La terza edizione del Premio ha votato e selezionato i seguenti finalisti:

  • Roberto Camurri, A misura d’uomo, NN Editorie
  • Andrea Esposito, Voragine, il Saggiatore
  • Sara Gamberini, Maestoso è l’abbandono, HACCA
  • Mirko Sabatino, L’estate muore giovane, nottetempo
  • Valerio Valentini, Gli 80 di Camporammaglia, Laterza

I voti degli studenti del Master e dei librai indipendenti (Librisottocasa, Libreria del Convegno, Spazio Bk, Open, Verso libri, Libreria Cultora, Libreria Tarantola e la Libreria Volante di Lecco) hanno decretato il vincitore: Roberto Camurri con A misura d’uomo (NN Editore).
Un riconoscimento speciale alla cura editoriale è stato assegnato a Maestoso è l’abbandonodi Sara Gamberini (HACCA).

Il vincitore è stato proclamato mercoledì 27 giugno presso il Laboratorio Formentini per l’editoria.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi