FONDAZIONE ARNOLDO E ALBERTO MONDADORI PER IL SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO


Fondazione Mondadori, che ha ospitato l’8 aprile scorso la presentazione milanese della XXXVI edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, parteciperà alla manifestazione torinese con una serie di attività concordate con gli organizzatori dell’evento e con alcuni altri significativi partner nazionali.

 

L’8 maggio, vigilia dell’inaugurazione del Salone, ci sarà una prima assoluta: il primo appuntamento della serie che Fondazione Mondadori intende dedicare ai più importanti autori del Novecento italiano di cui custodisce le carte. Si aprirà con Natalia Ginzburg, autrice per Mondadori nel 1974 del libro che ha ispirato il titolo del Salone di quest’anno:

VITA IMMAGINARIA. ALLA SCRIVANIA CON… NATALIA GINZBURG

L’esposizione, curata da Arianna Gorletta, Rossella Marino e Paolo Verri, consentirà ai visitatori di entrare nel salotto della scrittrice, sbirciando sulla sua scrivania su cui si potranno consultare i libri, gli articoli e tutto il materiale editoriale collegato alla pubblicazione del libro che raccoglie articoli apparsi sul «Corriere della Sera» e su «La Stampa» tra il 1971 e il 1974, ma anche sfogliare numeri di «Epoca» alla ricerca di articoli, anticipazioni, interviste e pubblicità sul volume, ricostruendone la storia editoriale grazie a una selezione di documenti in riproduzione dagli archivi di Fondazione Mondadori.
L’unico testo inedito è proprio quello che dà il titolo al volume, su cui Ginzburg nutriva qualche dubbio. Dal suo carteggio con l’editore è evidente che all’inizio avrebbe preferito Il disumano.

L’inaugurazione

Mercoledì 8 maggio, ore 18.00
Biblioteca Civica “Natalia Ginzburg”
via Cesare Lombroso 16, Torino

Interverranno Annalena Benini, direttrice del Salone Internazionale del Libro di Torino, Paola Gallo, direttrice editoriale Einaudi, Rosanna Purchia, Assessore alla Cultura della Città di Torino, Paolo Verri, direttore generale della Fondazione Mondadori.
L’incontro si inserisce nel palinsesto del Salone OFF.

La mostra seguirà gli orari di apertura della biblioteca.

 

CANTIERE LINDERPRESENTAZIONE DEL PROGETTO PRIN 2022

Venerdì 10 maggio, ore 16.00
Sala Lisbona
Centro Congressi, Lingotto

Presentazione del progetto di ricerca dedicato a Erich Linder, nato a Leopoli esattamente 100 anni fa, il 4 luglio 1924, tra le più importanti figure editoriali operanti in Italia e in Europa nello scorso secolo e di cui FAAM conserva le carte nel fondo Agenzia letteraria internazionale (ALI) – Erich Linder.

Lo racconteranno Virna Brigatti e Andrea Palermitano dell’Università degli  Studi di Milano insieme ad Anna Taglietti dell’Università degli Studi di Padova. Interverranno Luca Formenton, Presidente Fondazione Mondadori, e Marco Vigevani, Presidente Agenzia Letteraria Italiana; l’incontro sarà moderato da Paolo Verri.

 

MARCELLO MARCHESI, QUEL GRAN GENIO DEL DOTTOR DIVAGO

Sabato 11 maggio, ore 12.30
Auditorium
Centro Congressi, Lingotto

Giacomo Papi, direttore del Laboratorio Formentini di FAAM, parlerà della figura di Marcello Marchesi con Gianni Morandi, Luca Bianchini e Luciana Littizzetto, curatrice della sezione “Leggerezza” del Salone.

Nel ricostruire la straordinaria figura di Marchesi sarà presentato in anteprima il progetto di valorizzazione dell’archivio Marchesi, depositato dalla famiglia presso la Fondazione Mondadori. Oltre alle fotografie di Marchesi con lo stesso Gianni Morandi e altri protagonisti della cultura, del cinema e della televisione italiana, sarà reso ascoltabile un reperto unico: un dialogo sulla comicità tra Marcello Marchesi e Federico Fellini. Mangiando in un ristorante romano questi due geni svelano addirittura l’origine del termine “supercazzola”, diventato immortale grazie a Ugo Tognazzi in Amici miei.
L’incontro, voluto da Luciana Littizzetto, vedrà la partecipazione di Luca Bianchini e Gianni Morandi, nonché del figlio di Marcello, Massimo, con cui la Fondazione sta preparando una mostra che verrà inaugurata il prossimo 11 giugno, a Milano, all’interno della Milanesiana diretta da Elisabetta Sgarbi, che di Marcello Marchesi è anche l’editrice.

 

IMMAGINARI URBANI, ALBERIAMO LE CITTÀ

Sabato 11 maggio, ore 16.30
Stand Città di Torino
Lingotto

Paolo Verri discuterà del futuro delle città e del ruolo che cultura e ambiente possono avere per un rilancio dei sistemi urbani, insieme a Stefano Mancuso, botanico e direttore del Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale (LINV) di Firenze e fondatore di PNAT, Anna Prat, esperta di politiche urbane, e Franco Tresso, assessore alla Cura della città, Verde Pubblico Parchi e sponde fluviali; la moderazione è affidata a Elisa Palazzi, climatologa, docente presso il Dipartimento di Fisica dell’Università degli studi di Torino, presidente del comitato scientifico di Centroscienza e curatrice del Festival Un grado e mezzo di Torino.

 

IMMAGINAZIONE LIBRO COMUNITÀ. LA LETTURA COME PRATICA

Lunedì 13 maggioore 19.00
Laboratorio Formentini per l’editoria
via Marco Formentini 10, Milano

 

Dopo essere stato protagonista nel corso della domenica presso il Salone, Alberto Manguel, autore di Una storia della lettura, approda alla Fondazione Mondadori dove, grazie alla sua casa editrice, Vita e Pensiero, dialogherà con Giacomo Papi e Ludovica Lugli del «Post» sul tema della lettura come pratica che crea comunità grazie l’immaginazione condivisa dai libri.
L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.