Conservare il passato per progettare il futuro

Il cam(m)ino dell’editore. Storie di Arnoldo Mondadori a Meina

Nella sua abitazione a Meina, Arnoldo Mondadori ospitava scrittori e collaboratori ai quali chiedeva di lasciare un pensiero o una firma sulla cappa del camino. In occasione dei cinquant’anni dalla sua morte, Fondazione Mondadori presenta un’esposizione digitale che, a partire da quelle firme, ripercorre la storia dei rapporti di Arnoldo con diverse figure del panorama editoriale e letterario novecentesco. Documenti archivistici e bibliografici, fotografie e interviste provenienti dal patrimonio di Fondazione raccontano di un luogo che è stato centro di lavoro, amicizie e affetti, nonché cornice di incontri che hanno fatto la storia della cultura italiana del Novecento.

Quando

dal

Dove

Online, sito di Fondazione Mondadori

Arnoldo Mondadori a Meina, giugno 1955

Arnoldo Mondadori legge il giornale nel giardino della sua villa a Meina, giugno 1955. (© Mario De Biasi/Mondadori Portfolio)


Il cam(m)ino dell’editore. Storie di Arnoldo Mondadori a Meina
© Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, 2021

Si ringraziano tutti gli eredi degli autori che hanno consentito la pubblicazione dei materiali e reso possibile questa mostra e si rimane a disposizione per tutti gli eventuali altri aventi diritto che non è stato possibile reperire.

Si ringraziano Mondadori Portfolio e il Museo di Fotografia Contemporanea per la collaborazione.

Sommario

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi