FAAM | Via Riccione 8, 20156 Milano | 02 39273061 | info@fondazionemondadori.it

Tirature ’04. Che fine ha fatto il postmoderno?

Tirature 04 copertina

Il Novecento si è chiuso all’insegna del postmoderno. Per parecchi anni nel mondo letterario non si è discorso d’altro: che cos’è, da dove viene, cosa lo distingue dal moderno, quando comincia, quali scrittori di oggi o di ieri o dell’altroieri vanno rubricati sotto questa etichetta. Ma con l’inizio del secolo nuovo non se ne è parlato quasi più: come se si fosse trattato soltanto di una moda passeggera. Come stanno realmente le cose? Tirature propone un bilancio a più voci dell’esperienza postmodernista, secondo punti di vista diversi e non obbligatoriamente coincidenti. Tutti però convengono che una svolta il postmoderno l’ha segnata davvero: il declino del ciclo avanguardistico-neoavanguardistico e la ripresa di una letteratura meno lambiccata, meno elitaria, più attenta ai criteri della leggibilità estrosa.

SOMMARIO

Che fine ha fatto il postmoderno?
Probabilmente è così: la modernità ha inaugurato un ciclo diverso dai precedenti. Tanto diverso da meritare il nome di condizione postmoderna. Ma forse i suoi interpreti e teorici hanno riscritto un po’ troppo frettolosamente la storia della modernità, dipinta come l’epoca delle Grandi Narrazioni, della fiducia nel Progresso e nella Ragione: quando al contrario è stata anche l’età del dubbio metodico, della scepsi analitica, della crisi dei fondamenti. Perplessità epistemiche e vertigini ontologiche non sono una scoperta recente. E la letteratura postmoderna ne riconduce semmai le espressioni, dal regno inospite dell’informale, entro la provincia familiare della figuratività narrativa.

Brioschi, Rollo, Pischedda, Giovannetti, Spinazzola

Gli autori
In questa sezione gli autori di alte tirature, quelli comprati in edicola e quelli adottati a scuola, e in particolare il testo completo del contributo di Dario Voltolini, La libreria, l’edicola, la fumetteria.

Strazzeri, Gallo, Petruzzi, Coyaud, Spinazzola, Voltolini, Cenati, Minoia

Gli editori
Nelle cronache editoriali i bestseller, i tascabili, il connubio tra libri e videocassette, l’editoria multimediale, e una sfida editoriale tra Roma e Milano raccontata da Maria Serena Palieri.

Gambaro, Peresson, Dubini, Violo, Bona, Terreni, Palieri, Lepri, Marigonda

I lettori
Il grande pubblico dei successi editoriali e quello delle biblioteche.

Fiori, Moretti

I nostri libri
Alla redazione di Tirature 04 è stata affidata la scelta delle letture che vale la pena di fare all’interno della produzione editoriale italiana del 2003: dalla poesia sperimentale alla poesia discorsiva e a quella cantabile, dalla narrativa arcicolta all’intrattenimento piacevole, passando per i romanzi ben fatti, i fumetti più belli e le storie giornalistiche.

Turchetta, Falcetto, Fiori, Barenghi, Rosa, Novelli, Clerici, Raffaelli

Mondo libro
1. Calendario editoriale
2. Almanacco ragionato delle classifiche
3. Diario multimediale
4. Regesto dei dibattiti
5. Cruscotto europeo

Cardone, Gallo, Mussinelli, Clerici e Falcetto, Peresson

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi