Conservare il passato per progettare il futuro

Editoria, letteratura e industria: l’archivio di Marco Forti

La mostra Editoria, letteratura e industria: l’archivio di Marco Forti inaugura la nuova sezione del sito di Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori dedicata alle esposizioni digitali.

I percorsi multimediali – in costante aggiornamento – guideranno studiosi, lettori e appassionati alla scoperta delle figure e delle dinamiche che muovono il mondo dell’editoria e delle lettere. Immagini e documenti d’archivio, accompagnati da video, interviste e commenti di curatori e professionisti, ricostruiranno la biografia dei protagonisti e delle protagoniste del lavoro editoriale, lo scambio di idee dietro alle scelte, la rete di relazioni che sorregge il sistema letterario di ieri e di oggi.

Quando

dal

Dove

sito di Fondazione Mondadori

Tra il 2007 e il 2019, anno della morte di Marco Forti, le carte dello studioso ed editor di Mondadori sono state consegnate per volere suo e della famiglia a Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori. Questa mostra – che attinge sia dalla parte di archivio inventariata e aperta alla consultazione sia dai più recenti versamenti che saranno consultabili non appena terminati i lavori di riordino in corso – idealmente chiude un percorso di valorizzazione digitale di questo ricchissimo archivio, iniziato con un numero della rivista Qb online sui rapporti tra Forti e i poeti del Novecento e proseguito con un incontro con Marco Corsi e Niccolò Scaffai sullo stesso tema in occasione di BookCity Milano 2020.

Appunto manoscritto su foglio a quadretti sulla consegna di Satura

Gli appunti manoscritti di Forti chiariscono la natura, l’origine e i movimenti dei documenti conservati: questo foglietto testimonia dei passaggi tra Forti e Dante Isella del dattiloscritto montaliano di Satura, conservato nell’archivio.

Le carte, conservate con estrema cura e accompagnate spesso da appunti manoscritti dello stesso Forti che ne attestano l’origine o la natura, consentono di ricostruire la vicenda biografica e la figura di Forti in tutta la sua complessità: vi si trovano documenti relativi al percorso professionale in azienda prima dell’ingresso in Mondadori, i carteggi con i maggiori poeti e narratori contemporanei, le bozze manoscritte e dattiloscritte sia degli scritti letterari di Forti sia dei volumi di cui si occupò per le collane mondadoriane, testimonianze della sua attività di narratore, oltre a un cospicuo fondo bibliografico che documenta gli interessi letterari di Forti, in particolar modo quelli che ruotano intorno a Montale e alla poesia italiana contemporanea.

Nell’aria del mattino si sentivano salire i mille rumori impercettibili di un paese che si risveglia. Allora, dal terrazzo dove era scomparsa, giunse a Giovanni la risposta allegra e tuttavia pacata di Francesca: «D’accordo, torniamo pure a Milano, – gli disse – ma mi farai ben rivedere il mare prima di partire!»

Marco Forti, In Versilia e nel tempo, Torino, Einaudi, 1986


Editoria, letteratura e industria: l’archivio di Marco Forti
a cura di Maria Villano
© Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, 2020

Si ringraziano tutti gli eredi degli autori che hanno consentito alla pubblicazione dei materiali e reso possibile questa mostra e si rimane a disposizione per tutti gli eventuali altri aventi diritto che non è stato possibile reperire.

Si ringrazia la Fondazione Giorgio Bassani per la collaborazione

Sommario

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi